Definizione della professione

 

Formazione di soccorritore per l'ottenimento del diploma SSS secondo le direttive della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione.

Le attività del soccorritore diplomato comprendono un ampio spettro di compiti nell'ambito delle prestazioni sanitarie preospedaliere. Egli opera all'interno di una struttura sanitaria attiva nell'ambito del soccorso preospedaliero, offrendo un'assistenza che si contraddistingue per la sua qualità.

L'erogazione di un'assistenza di qualità si caratterizza nella risposta fornita ai bisogni di prestazioni preospedaliere espressi dall'utenza, ossia da individui e da gruppi, di qualsiasi fascia d'età, provenienti da diversi ambiti socioculturali, in situazione di crisi più o meno acuta, accomunati da una necessità di trasporto in una struttura ospedaliera.

L'assistenza erogata dal soccorritore diplomato ha inoltre la peculiarità di essere una risposta immediata e differenziata, garantita in qualsiasi luogo, con difficoltà d'approccio assai diversificata, ne derivano quindi capacità fondamentali quali la tempestività, l'efficacia, la flessibilità e l'adattamento.

Il soccorritore diplomato garantisce autonomamente oppure in collaborazione con il medico d'urgenza e/o con altre persone qualificate e autorizzate, il soccorso preospedaliero di pazienti che si trovano in situazioni di emergenza, di crisi o di rischio.

Le attività peculiari del soccorritore diplomato comprendono un ampio spettro di compiti nel campo delle prestazioni sanitarie preospedaliere.

La scuola specializzata superiore in cure infermieristiche (SSSCI) offre la formazione di base di soccorritore diplomato SSS .
Il curricolo di studi è conforme al Programma quadro d’insegnamento approvato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI).
Il diploma rilasciato é riconosciuto a livello federale e da il diritto al riconoscimento del titolo anche nei paesi dell'UE, così come in diversi paesi non inseriti nell'UE.

La durata della formazione è triennale e si fonda sull'alternanza tra formazione teorica impartita a scuola e formazione pratica svolta nelle istituzioni sociosanitarie del Cantone Ticino, con la possibilità di svolgere un periodo di stage anche in altri cantoni della Confederazione.

 

Formazione Soccorritore SSS - Diploma SSS 

 

Regolamento degli studi della Scuola specializzata superiore in cure infermieristiche
Il regolamento stabilisce i requisiti, le condizioni e la procedura per l'ammissione, gli aspetti della formazione teorica e pratica, le condizioni per l'ottenimento del diploma. Definisce altresì le condizioni assicurative, le misure per il controllo della salute come pure i diritti e i doveri degli allievi.

 

Programma di formazione

Il curricolo di studi è proposto a tempo pieno, ha la durata di tre anni e prevede un onere di studio di 5400 ore. Per favorire l'integrazione nella pratica delle conoscenze teoriche e permettere allo studente di approfondire conoscenze e competenze basandosi su situazioni vissute, la formazione è organizzata secondo i principi di progressione e di spirale.

Il primo anno di formazione permette allo studente di inserirsi nella scuola, riflettere sul proprio ruolo, avvicinarsi al contesto sanitario ed entrare in contatto con la realtà delle strutture di salvataggio terrestri. La formazione teorico-pratica sarà essenzialmente centrata sul "quotidiano stabile", privilegiando lo sviluppo personale e la progressiva presa di coscienza delle caratteristiche dell'utenza e del bisogno sanitario.

Nel secondo anno la formazione si centrerà sul "quotidiano instabile" e porterà gli studenti ad acquisire quelle competenze necessarie alla gestione di situazioni di crisi nella sua accezione più globale e al ripristino e mantenimento delle funzioni vitali. I periodi di formazione pratica nei servizi ambulanza e nelle strutture ospedaliere permetteranno di ampliare la visione dell'azione sanitaria.

Il terzo anno è caratterizzato dallo sviluppo di competenze necessarie ad affrontare "l'eccezionale" nella sua dimensione individuale e collettiva. Verranno trattate tutte quelle situazioni complesse, differenziate che richiedono modalità di intervento essenzialmente basate sulla collaborazione interdisciplinare.

La durata della formazione pratica in linea di principio è di 81 settimane, gli stage annoverano ambiti definiti affini (stage specialistici) e contesti specifici del soccorso preospedaliero. E' inoltre previsto un periodo di formazione pratica (stage d'approfondimento) in cui l'allievo ha la possibilità di orientare il proprio apprendimento in relazione ai propri bisogni specifici.

 

Calendario

La formazione si articola nei seguenti ambiti:

  • Il campo di formazione teorico pratico a scuola: 2160 ore di apprendimento (40% del totale del curricolo).
  • Il campo di formazione pratico professionale, previsto nei contesti specifici del soccorso preospedaliero e nei contesti delle professioni affini: 3240 ore di apprendimento (60% del ciclo di formazione).